Chi sono

cjmmacacoMi chiamo Luis Senatore, sono nato a Maracaibo capitale dello Stato Zulia in Venezuela (la tierra del sol Amado) ma sin da piccolo tutti i miei amici e compagni di scuola mi hanno chiamato MacacoDa quel momento tutti mi conoscono con il mio soprannome!

Sono partito dal Venezuela 10 anni fa e sono giunto a Roma per frequentare la facoltà di ingegneria.

Durante gli studi universitari mi iscrissi anche in palestra ed oltre a studiare iniziai a praticare ed approfondire la disciplina atletica di sollevamento pesi  sino a vincere alcune gare di altezza peso di Bodybuilding nel 2009.

Dal quel momento tutto diventò più chiaro, quella passione per lo sport che sin da piccolo avevo dentro mi fece fare il passo: ero attratto e affascinato dal mondo del culturismo e del fitness.

Dopo un breve periodo di apprendistato sono stato promosso a istruttore di bodybuilding e personal trainer.

Contestualmente ho anche praticato il rugby, che mia ha dato modo di sviluppare un’autodisciplina ferrea e di apprendere i valori dell’amicizia, del coraggio e della generosità.

 

L’amore per una donna e la passione per la capoeira

Durante le mie serate come animatore, mi sono innamorato di una collega e,macaco-capoeira come spesso capita nelle relazioni sentimentali, oltre all’intesa abbiamo anche imparato a condividere le nostre passioni.

Proprio grazie a lei, infatti, ho conosciuto la capoeira, ovvero l’arte marziale brasiliana che fu messa a punto dai discendenti degli schiavi africani e che è caratterizzata dalla perfetta fusione tra lotta, danza e gioco.

Malgrado l’amore per la collega sia finito, non così si può dire per ciò che mi ha fatto conoscere. Tant’è vero che proprio nella palestra in cui ero istruttore di sala ho cominciato a seguire lezioni di capoeira, specializzandomi sempre più.

Nel 2014 poi mi sono trasferito in Brasile per frequentare uno stage intensivo della durata di un anno in cui ho avuto modo di approfondire e perfezionare numerose discipline: la Capoeira, il Brazilian Jiu Jitsu e il Muay Thai.

 

Dalle arti marziali all’allenamento funzionale

Negli ultimi anni, oltre all’insegnamento delle arti marziali e alla mia attività di personal trainer, mi sono dedicato anche allo studio e all’approfondimento del cosiddetto allenamento funzionale (functional training), ovvero quella tipologia di fitness che mira al potenziamento muscolare di tutto il corpo e a perfezionare la coordinazione e l’agilità, migliorando le esperienze motorie quotidiane: vengono simulati, infatti, i movimenti che si compiono nella vita di ogni giorno.

Disciplina e amicizia: un connubio perfetto

In sala sono un coach che pretende serietà e disciplina, ma nei momenti di pausa riesco a instaurare con i miei allievi un’ottima intesa. Non è raro, infatti, che si esca tutti insieme per una pizza o una spaghettata (ogni tanto i carboidrati sono consentiti!).